Avvio consultazione pubblica Regolamento in materia di Cripto-Attività

La Banca Centrale della Repubblica di San Marino comunica di aver avviato la procedura di consultazione pubblica sulla bozza di Regolamento in materia di Cripto-Attività che andrà a disciplinare servizi tecnologicamente avanzati, sempre più rilevanti nel comparto dell’intermediazione bancaria e finanziaria.
 

Il provvedimento è stato elaborato al fine di dare attuazione, per gli ambiti di competenza della Banca Centrale, al mandato regolamentare di cui al Decreto Delegato 3 gennaio 2024 n. 2 “Disciplina delle tecnologie basate su registri distribuiti”, tenuto conto del termine semestrale previsto all’articolo 37 del medesimo Decreto, così come reiterato con Decreto Delegato 3 aprile 2024 n. 84, ma tuttora in attesa di ratifica da parte del Consiglio Grande e Generale.
 

Il provvedimento, che potrà essere adottato solo al consolidamento del quadro normativo primario, è principalmente volto a introdurre nell’ordinamento sammarinese, tenuto conto dei principi previsti in ambito europeo dal Regolamento (UE) n. 2023/1114 (c.d. MICAR), un quadro normativo di vigilanza specifico in materia di:

  • cripto-asset firm, nuova categoria di soggetti autorizzati allo svolgimento delle nuove attività riservate incluse nell’Allegato 1 della LISF dal sopra citato Decreto Delegato e, come tali, soggetti alla vigilanza della Banca Centrale, con particolare riferimento ai requisiti patrimoniali, organizzativi, di governance e sugli assetti proprietari;
  • cripto-attività, tramite l’introduzione, a tutela della clientela, di una disciplina per la loro offerta al pubblico o la loro ammissione alla negoziazione, che stabilisce precisi obblighi informativi, anche tramite pubblicazione del c.d. white-paper, soggetto a preventiva notifica o autorizzazione della Banca Centrale.
     

Eventuali contributi alla consultazione potranno essere inviati al seguente indirizzo e-mail:
dipartimento.vigilanza@bcsm.sm 
riportando come oggetto dell’e-mail:
Consultazione Regolamento Cripto-Attività”.

La consultazione avrà termine il 4 luglio 2024.