Repubblica di San Marino, tasso fisso 0,80%, 2 giugno 2023

Regolamento di emissione: Decreto delegato 11 aprile 2022 n. 61

 

Caratteristiche del titolo

  • Tipologia: titoli del debito pubblico a tasso fisso 0,80%, con pagamento di un’unica cedola alla data di scadenza e con rimborso del capitale in un’unica soluzione alla scadenza;
  • Isin: SM000A3K4YC0
  • Emittente: Eccellentissima Camera della Repubblica di San Marino;
  • Valuta di denominazione: euro;
  • Valore nominale complessivo massimo dell’emissione: 50.000.000,00;
  • Valore nominale unitario del titolo non frazionabile: 1.000,00,
  • Numero massimo di titoli oggetto di emissione: 50.000;
  • Data di godimento iniziale: 2 giugno 2022;
  • Data di scadenza: 2 giugno 2023;
  • Durata: 1 anno;
  • Data di regolamento delle sottoscrizioni: 2 giugno 2022;
  • Prezzo di emissione: 100,00 per cento del valore nominale unitario;
  • Prezzo di rimborso a scadenza: 100,00 per cento del valore nominale unitario;
  • Frequenza pagamento cedola: annuale;
  • Data di pagamento cedola: 2 giugno 2023
  • Tasso cedolare nominale annuo lordo: tasso fisso pari al 0,80% annuo lordo;
  • Convenzione di calcolo: actual/actual;

 

Periodo di collocamento
Il periodo di collocamento ha inizio alle ore 9.00 di lunedì 2 maggio 2022 e termina alle ore 16.00 di martedì 31 maggio 2022. 

Modalità di sottoscrizione
Il collocamento dei titoli e la raccolta delle relative sottoscrizioni è affidata ai soggetti autorizzati all’esercizio dell’attività di cui alla lettera A e alla lettera D dell’Allegato 1 alla Legge 17 novembre 2005 n.165  (in seguito chiamati per brevità “soggetti autorizzati”), che aderiscono direttamente al servizio di deposito centrale operato dalla Banca Centrale della Repubblica di San Marino e al sistema di regolamento titoli gestito dalla stessa e che hanno concluso apposito accordo con l’Emittente per lo svolgimento delle operazioni di collocamento dell’emissione.
Il collocamento dei titoli è consentito esclusivamente nella Repubblica di San Marino ed è aperto al pubblico dei risparmiatori.
Le richieste di sottoscrizione raccolte per conto terzi o effettuate in nome proprio da parte dei soggetti autorizzati, per essere considerate valide, devono pervenire a Banca Centrale della Repubblica di San Marino tramite un’unica comunicazione entro le ore 11.00 del giorno lavorativo successivo secondo il calendario Target2 in cui sono state sottoscritte, tramite sistema di comunicazione interbancaria.
Banca Centrale della Repubblica di San Marino comunicherà ai soggetti autorizzati, entro le ore 15.00 di ciascun giorno lavorativo tramite sistema di comunicazione interbancaria, quali richieste di sottoscrizione non potranno essere accolte in quanto invalide.

Modalità di assegnazione
L’assegnazione dei titoli avviene seguendo l’ordine cronologico di ricevimento da parte di Banca Centrale della Repubblica di San Marino delle richieste di sottoscrizione valide inviate dai soggetti autorizzati.
Il collocamento può essere chiuso anticipatamente e comunque al raggiungimento di un ammontare di sottoscrizioni pari al valore nominale complessivo massimo dell’emissione.
Se con le richieste di sottoscrizione di un giorno si raggiunge l’ammontare nominale complessivo massimo dell’emissione, per tale giorno, l’assegnazione dei titoli è disposta soddisfacendo proporzionalmente ciascuna richiesta pervenuta per una percentuale pari al rapporto tra il nominale complessivo delle richieste di sottoscrizione valide pervenute in tale giorno e l’ammontare nominale complessivo dell’emissione non sottoscritta e disponibile al termine del giorno precedente.
Banca Centrale della Repubblica di San Marino provvederà a comunicare a ciascun soggetto autorizzato, tramite sistema di comunicazione interbancaria, entro le ore 15.00 di mercoledì 1 giugno 2022 o del giorno di chiusura anticipata del collocamento, l’ammontare complessivamente risultante delle richieste valide trasmesse dal medesimo soggetto autorizzato.

Regolamento delle operazioni di sottoscrizione
Il regolamento delle sottoscrizioni è effettuato mediante addebito con data valuta 2 giugno 2022 dell’importo complessivo sottoscritto, calcolato come prodotto tra il prezzo di emissione e il valore nominale sottoscritto, sul conto accentrato del soggetto autorizzato presso l’agente pagatore.

Agente pagatore
Il ruolo di agente pagatore è affidato alla Banca Centrale della Repubblica di San Marino che interviene per conto dell’Emittente nel regolamento delle operazioni di sottoscrizione, di pagamento delle cedole e di rimborso dei titoli del debito pubblico, regolando tali operazioni sui conti accentrati dei soggetti autorizzati.

Gestione accentrata e regime di circolazione
Il servizio di deposito centrale dei titoli dematerializzati è affidato alla Banca Centrale della Repubblica di San Marino. Il trasferimento dei titoli avviene unicamente tramite la Banca Centrale della Repubblica di San Marino, quale depositario centrale dei medesimi, e i soggetti autorizzati che aderiscono al servizio di deposito centrale di titoli operato dalla stessa Banca Centrale e al sistema di regolamento titoli gestito dalla stessa.

Mercato di negoziazione e rimborso dei titoli
I titoli del debito pubblico di cui al presente decreto delegato non saranno negoziati in mercati regolamentati.
I soggetti autorizzati, conformemente agli impegni assunti con l’Emittente, gestiscono un mercato secondario per la negoziazione dei titoli del debito pubblico di cui al presente decreto delegato.
Il rimborso dei titoli del debito pubblico avviene per il tramite dei soggetti autorizzati che aderiscono direttamente al servizio di deposito centrale di titoli operato dalla Banca Centrale e al sistema di regolamento.

Regime fiscale
Gli interessi e gli altri redditi derivanti dai titoli del debito pubblico di cui al presente decreto sono esenti dall’imposta Generale sul Reddito.

 

 


Agente dello Stato nella gestione dei titoli del debito pubblico
Funzioni