Anagrafica dei debitori

Come comunicato il 31 luglio 2019, la c.d. Anagrafica Debitori è stata pubblicata ai sensi dell’articolo 2 della Legge n. 93/2018, così come modificato dall’articolo 23 della Legge n. 88/2019.

Banca Centrale evidenzia che da tale elenco sono stati esclusi, come da normativa vigente, i debiti non definitivi, ossia quelli per i quali sono pendenti ricorsi giurisdizionali, come pure quelli per i quali siano in essere dilazioni o accordi di pagamento debitamente onorati, nei termini indicati dall’art.II.I.2 del Regolamento della Banca Centrale n. 2019-02. Sono stati inoltre esclusi dalla pubblicazione i debiti relativi ai soggetti deceduti o alle società ed enti radiati.

Banca Centrale precisa, infine, che ai sensi del citato Regolamento e con specifico riferimento all’accordo di pagamento, la cancellazione non potrà avvenire prima che sia intervenuto il pagamento di almeno il 30% dell’ammontare del debito esattoriale oggetto di rateizzazione e a condizione che non risultino rate scadute impagate. Nel caso in cui entro il termine di riferimento dei pagamenti con il summenzionato accordo di pagamento non fosse stato raggiunto il 30% dell’ammontare del debito esattoriale, a condizione che non risultino rate scadute impagate, su richiesta del debitore e previo rilascio del consenso alla pubblicazione da parte dello stesso, sarà data menzione dell’esistenza dell’accordo di pagamento nell’ anagrafica debitori.

A tal riguardo, si invitano i debitori interessati a riferirsi al Dipartimento Esattoria per il deposito del summenzionato consenso e per ogni altra informativa, dal lunedì al venerdì dalle ore 8:30 alle ore 13:00 e dalle ore 14:00 alle ore 16:45 su appuntamento telefonico (0549-885317 e 0549-882475 - e-mail: esattoria@bcsm.sm ).