Rapporti con gli organismi internazionali per il contrasto al riciclaggio e al finanziamento del terrorismo

La Repubblica di San Marino riconosce l’importanza della lotta, a livello sistemico, contro il riciclaggio dei proventi del crimine e porta avanti una politica costante di adeguamento ed implementazione della propria normativa agli standards formulati dagli organismi internazionali deputati a fissare le regole atte a intercettare e interrompere i flussi di denaro proveniente da attività criminose al fine di garantire la stabilità e la reputazione dei sistemi finanziari, nonché, a contrastare la minaccia globale rappresentata dal terrorismo.

San Marino aderisce dal 1998 al Moneyval, il comitato di esperti in seno al Consiglio d’Europa per la valutazione delle misure di contrasto al riciclaggio ed al finanziamento del terrorismo, nell’ambito del quale gli Stati membri vedono esaminata l’adeguatezza della propria normativa nazionale in materia AML-CFT assieme alle  misure di implementazione ed applicazione della stessa.

Nel settembre 2011 il Moneyval, nell’ambito della trentaseiesima plenaria, ha approvato il rapporto di valutazione della Repubblica di San Marino (Mutual Evaluation Report on Fourth Round Assessment Visit). Il processo di valutazione, che ha compreso fra le altre cose un esame on-site da parte del gruppo di valutatori, ha riguardato la conformità di San Marino alle  40+9 Raccomandazioni del GAFI (Financial Action Task Force – FATF) e alle disposizioni comunitarie in materia di contrasto al riciclaggio e finanziamento del terrorismo (La direttiva  2005/60/EC – c.d. “Terza Direttiva UE” - e la Direttiva 2006/70/EC). Il rapporto evidenzia i profondi progressi effettuati dalla Repubblica di San Marino nel dotarsi di norme e strumenti idonei a contrastare il riciclaggio ed il finanziamento del terrorismo.

L’Autorità competente nella Repubblica di San Marino per la prevenzione e il contrasto del riciclaggio e del finanziamento del terrorismo è l’Agenzia di Informazione Finanziaria (AIF) istituita presso la Banca Centrale attraverso la Legge n.92 del 17 giugno 2008, la quale, assolve le funzioni ad essa assegnate in perfetta autonomia ed indipendenza a prescindere dal legame “amministrativo” con la BCSM.

BCSM nell’ambito delle sue funzioni di vigilanza sul sistema finanziario collabora costantemente con AIF anche sulla base di un apposito memorandum of understanding che fissa i profili operativi di tale collaborazione.



Documenti allegati:

Apri

San Marino Mutual Evaluation Report on Fourth Round Assessment Visit EN
 

Apri

San Marino Mutual Evaluation Report on Fourth Round Assessment Visit FR