informazioni generali

Il Ruolo è l’elenco dei debitori e delle somme da essi dovute predisposto dall’Ufficio impositore. Gli Enti impositori possono iscrivere nei Ruoli quanto di loro competenza qualora il debitore non vi abbia provveduto entro la scadenza prevista dalla normativa. Il Ruolo è titolo esecutivo in quanto relativo a crediti certi, liquidi ed esigibili.

Pagamento della cartella esattoriale

Il pagamento della Cartella Esattoriale deve essere effettuato entro e non oltre i termini in essa indicati. Qualora il giorno di scadenza della Cartella Esattoriale coincida con un giorno festivo, l’ultimo giorno utile per effettuare il pagamento è il primo giorno lavorativo successivo a quello di scadenza. Ad ogni effetto il sabato, il 24 e il 31 dicembre sono considerati come giorni festivi. Il pagamento delle somme iscritte a Ruolo deve essere eseguito nelle modalità riportate sulla Cartella Esattoriale, presso gli sportelli degli uffici postali e delle banche sammarinesi oppure tramite bonifico bancario. Il Dipartimento di Esattoria per ogni pagamento di somme iscritte a Ruolo rilascia quietanza al contribuente.

Dilazioni di pagamento

Per tributi iscritti a Ruolo non inferiori complessivamente ad euro 2.000,00 i debitori hanno la facoltà di avanzare istanza di dilazione al Dipartimento di Esattoria.

La misura dei tributi per i quali è ammessa la possibilità di richiedere la dilazione può essere modificata con Decreto Reggenziale. Il riconoscimento del beneficio della dilazione di pagamento, la definizione del piano di rientro, la durata, la misura dell’interesse e le garanzie richieste sono disciplinati dal Decreto Reggenziale 39 del 2004, dall’articolo 11 del Decreto Legge 31 del 2012 e dalla Legge 70 del 2004.

L'Art. 6 del Decreto n. 39 del 2004 stabilisce direttamente quali garanzie accettabili:

  • la fidejussione bancaria;
  • l'ipoteca su beni immobili intestati al debitore, ove capienti, per debiti non inferiori euro 50.000;

La Banca Centrale ritiene idonee, previa verifica di regolarità ed autenticità, anche:

  • il pegno su libretto di deposito;
  • la cambiale con l'avallo di una banca, di una finanziaria o fiduciaria sammarinese (non oltre euro 10.000 per le ultime due);
  • la fidejussione rilasciata da una finanziaria o fiduciaria;
  • altre forme di garanzia diverse da quelle sopra indicate e valutate accettabili di volta in volta dalla Direzione.

Non sono riconosciute idonee, e pertanto non saranno accettate, le seguenti forme di garanzia:

  • cambiale senza avallo o avallata da soggetti diversi da una banca, finanziaria o fiduciaria;
  • fidejussione personale;
  • pegno su titoli di credito (quali azioni, obbligazioni, ecc.).

Vendita di beni

La vendita dei beni pignorati è realizzata, con asta pubblica o nelle altre forme previste dalla normativa in materia, dalla Banca Centrale senza necessità di autorizzazione dell’autorità giudiziaria.

Beni mobili:

Il Dipartimento Esattoria organizza e gestisce direttamente le aste mobiliari; le aste sono consequenziali ai pignoramenti e all’asporto dei beni pignorati.

L’organizzazione dell’asta si estrinseca nella ricognizione di tutti i beni in carico alla Banca in seguito ai pignoramenti, nell’elaborazione del bando d’asta, nella distribuzione dello stesso a tutti i residenti in territorio e nella sua pubblicazione sul sito internet della Banca.

Alle aste mobiliari possono partecipare tutti gli interessati compreso lo stesso contribuente pignorato, il quale, a parità di prezzo, ha diritto di prelazione a condizione che con l’acquisto sani la propria posizione debitoria.

I beni, generalmente custoditi presso un magazzino, sono visionabili da parte dei potenziali interessati nei giorni antecedenti l’asta.

Beni immobili:

la vendita deve avvenire esclusivamente a mezzo di asta pubblica con o senza incanto, anche con metodi diversi da quelli delle tre candele.

Personale addetto al servizio

Il servizio di Esattoria è svolto da personale della Banca Centrale che nomina, fra i propri dipendenti, i soggetti autorizzati a svolgere le mansioni di Messo notificatore e Ufficiale della riscossione. Il Messo notificatore e l’Ufficiale della riscossione, nell’espletamento delle attività di Esattoria, assumono a tutti gli effetti di legge la funzione di Pubblico Ufficiale e sono muniti di apposito tesserino di identificazione che dovrà essere mostrato su richiesta per accertarne l’identità. La Banca Centrale può anche avvalersi della collaborazione delle forze dell’ordine per svolgere le attività di notifica e le procedure di riscossione coattiva.

Cartella esattoriale - Informazioni per il Contribuente

Pagamento

La Cartella esattoriale può essere pagata presso gli uffici postali oppure presso gli sportelli delle banche presenti nel territorio della Repubblica di San Marino. Il pagamento può inoltre avvenire con bonifico bancario.

Nei soli casi in cui il tributo da pagare sia di competenza dell’Ufficio Tributario, sezione imposte indirette, il contribuente può presentarsi per il pagamento anche presso gli sportelli dell'Ufficio Tributario medesimo.

Scadenza

La Cartella esattoriale deve essere pagata entro la data di scadenza in essa indicata.

Contenuto della Cartella

La Cartella, oltre ai dati identificativi del contribuente, l’importo totale da pagare e la scadenza della stessa contiene sul retro il dettaglio dei tributi sia in termini descrittivi che di importo.

Ricorso

È facoltà del contribuente ricorrere avverso il Ruolo entro 15 giorni correnti dalla data di notifica. Il ricorso, tramite Raccomandata A/R o consegna diretta, deve essere presentato all'Ufficio competente sul tributo. Sul retro della Cartella sono indicate le istruzioni per il ricorso.

Dilazioni di pagamento

Per importi superiori a euro 2.000 può essere richiesta la dilazione di pagamento alla Banca Centrale.
Le modalità per accedere alla dilazione possono essere richieste al Dipartimento Esattoria.

Informazioni

Per qualsiasi richiesta o chiarimento contattare il Dipartimento Esattoria della Banca Centrale (tel. 0549 88.5340 e.mail esattoria@bcsm.sm Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo).

Cartella Unica delle tasse - Informazioni per il Contribuente

Pagamento

La Cartella Unica delle tasse può essere pagata presso qualsiasi sportello postale o bancario della Repubblica di San Marino. Per rendere più agevole il pagamento il contribuente può autorizzare l’addebito diretto sul proprio conto corrente bancario. La banca, automaticamente, provvede al pagamento dell'importo alla data di scadenza. Per conoscere le condizioni del servizio è necessario contattare il proprio istituto di credito.

Scadenza

La Cartella Unica delle Tasse deve essere pagata entro il 31 marzo di ogni anno.

Contenuto cartella

La cartella oltre ai dati identificativi del contribuente, l’importo totale da pagare e la scadenza della stessa contiene sul retro il dettaglio dei tributi dovuti con la relativa descrizione.

Ricorso

È facoltà del contribuente ricorrere avverso il ruolo entro 15 giorni correnti dalla data di notifica. Il ricorso, tramite raccomandata a/r o consegna diretta, deve essere presentato all'Ufficio competente sul tributo. Nel retro della Cartella sono indicate le istruzioni per il ricorso.

Informazioni

Per qualsiasi richiesta o chiarimento contattare il Dipartimento Esattoria della Banca Centrale (tel. 0549 88.5340 e.mail esattoria@bcsm.sm).



Documenti allegati:

Apri

La cartella esattoriale